giovedì 3 gennaio 2013

Chiostro del Bramante - Il Senso delle Cose



IL SENSO DELLE COSE -  Illustrazioni di Fabio Barilari

Chiostro del Bramante 9/1 – 10/2 2013
Arco della Pace, 5 - Roma
Tutti i giorni dalle 10 alle 20. Ingresso gratuito


“There's a bit of magic in everything
And then some loss to even things out”
Lou Reed - Magic and Loss

Le architetture, le strade, le piazze, gli oggetti progettati, quelli spontanei, i dettagli; tutte quelle cose che determinano il carattere e la personalità di un contesto e modellano lo stato d’animo di chi si trova ad esserne partecipe anche solo per poco.
Ci si innamora di un luogo allo stesso modo e con gli stessi tempi con cui ci si innamora di una persona: Non è razionalizzabile, si tratta di qualcosa di intimo ed intangibile.
Il termine "senso", adottato nel titolo, vale come “significato” ma anche come “capacità di recepire” e dunque “essere vivo”. Il Senso delle Cose cerca di raccontare, con il disegno, l’anima dei luoghi e degli oggetti che ne fanno parte, assieme alle memorie che custodiscono; vuole fotografare ciò che i latini chiamavano genius loci.
Quel “patrimonio orale ed immateriale dell’umanità”, che l’Unesco riconosce a luoghi intensi come la piazza Jāmaa el-Fnā a Marrakesh.
Per questo motivo, ogni contesto viene vissuto e poi raccontato con una tecnica ed uno stile narrativo specifico, lasciando aperta la struttura di ogni nuovo capitolo / destinazione, sia sul piano dello stile grafico che su quello della narrazione.
Il progetto, che viene presentato qui al Chiostro, comprende il racconto di 20 luoghi in 5 continenti. I luoghi raccontati in questa occasione sono Napoli, San Francisco, Chicago, Essaouira; e Roma, naturalmente.

Fabio Barilari

Info e contatti: 347-6713650 - architetto@fabiobarilari.com


IL SENSO DELLE COSEIllustrations by Fabio Barilari

Chiostro del Bramante 9/1 – 10/2 2013                                                     
Arco della Pace, 5 - Roma
Every day from 10am to 8pm - Free admission 


“There's a bit of magic in everything
And then some loss to even things out”
Lou Reed – Magic and Loss

Architecture, streets, squares, designed objects, spontaneous objects, details; all those things which define the character and personality of a place and shape the mood of people passing by, even briefly.
Falling in love with a place is like falling in love with a person, it happens in the same way and can take the same time: it's irrational, intimate and intangible.
The word "sense", used in the title, stands for "meaning" but also as "the ability to perceive" and therefore to "be alive"Il Senso delle Cose (The Sense of Things) is therefore a way to describe with illustrations, the soul of places, of locations, the objects found there and the memories cherished; it's a photograph of what the Latin people called genius loci.
It's that "oral and immaterial heritage of humanity", which Unesco recognises and protects in intense places like Jāmaa el-Fnā square in Marrakesh.
For this reason, every place is lived and then described with a specific technique and narrative style, leaving each new chapter/destination as an open structure, on both the graphic and narrative planes.
The project, presented here at the Chiostro, includes stories about 20 places in 5 continents. The places/locations described here, are Naples, San Francisco, Chicago, Essaouira; and Rome, naturally.

Fabio Barilari

Info and contacts: 347-6713650 - architetto@fabiobarilari.com

Nessun commento:

Posta un commento